Radiologia 2018-03-28T17:47:27+00:00

Radiologia

Grazie all’ausilio dei supporti radiologici digitali, di ultima generazione, è stato possibile diminuire la dose radiogena a livelli minimi.

Ciò permette all’operatore di poter formulare una diagnosi certa e dettagliata, senza particolari rischi per il paziente che si sottopone a tali esami.

Nonostante l’esposizione minima, l’utilizzo di fonti radiogene comporta l’osservazione di precise norme di sicurezza e di radioprotezione per tutti i pazienti, in particolare nelle donne in stato presunto o certo di gravidanza.

Esistono diverse tipologie di esami radiologici che vengono selezionati dall’operatore specializzato a seconda del caso specifico e dell’area da indagare.

TAC 3D CONE BEAM (CBTC)

Desideriamo sempre il massimo per I nostri pazienti e proprio per questo, presso il nostro centro, siamo corredati dell’apparecchiatura più evoluta per la realizzazione di esami 3D della cavità orale e del suo intorno.

Vantiamo la tecnologia più evoluta oggi in campo 3D ovvero la Tomografia Compiuterizzata (TC) Cone Beam che è una tipologia di esame radiologico che consente di valutare e studiare le strutture ossee e dentali in maniera tridimensionale, su tutti i piani dello spazio, con immagini precise e ben definite, oltre ad avere una importante riduzione della dose radiante, rispetto alla tecnologia tradizionale della TAC.

La tecnologia avanzata della TC CONE BEAM, rispetto alla comune TAC, ha permesso quindi grandi passi in avanti sia in termini qualitativi, sia nella diminuzione delle emissioni radiogene.
Pertanto la TC CONE BEAM viene considerata l’esame principe nella diagnosi ortognatodontica, in quella gnatologico-posturale e in quella chirurgica.

OPT – ORTOPANTOMOGRAFIA

L’ortopantomografia, ( detta OPT), permette la visione in bidimensione di entrambe le arcate dentarie.

Presso il nostro centro, viene impiegata la tecnologia oggi più evoluta per l’esecuzione di esami radiografici in 2D con una bassissima dose radiante.

È un esame indispensabile sia per la diagnosi, sia per la prevenzione a livello odontoiatrico, inoltre dà una visione iniziale sulla qualità delle strutture ossee che compongono la cavità orale.

RX DEL CRANIO:

TELERADIOGRAFIA LATERO – LATERALE

La teleradiografia del cranio in proiezione latero – laterale è uno degli strumenti utili per la diagnosi ortognatodontica. Essa fornisce una visione bidimensionale delle strutture ossee e dentali del cranio.

Il nostro centro utilizza apparecchiature di ultima generazione con dosi radianti estremamente basse, grazie all’utilizzo di sistemi digitalalizzati.
È utilizzata per verificare la crescita e/o l’anomalia di crescita delle strutture ossee, e per valutare l’andamento di una terapia ortodontica, pertanto è possibile che questo esame venga ripetuto più volte nel corso della terapia.
Attraverso questa tipologia di esame l’operatore specializzato sarà in grado di costruire un tracciato, detto TRACCIATO CEFALOMETRICO, che consiste nell’identificare sulla radiografia del paziente una serie di punti, piani e angoli relativi all’area antero-posteriore del cranio.
Grazie al tracciato cefalometrico sarà possibile identificare esattamente la posizione e la natura dell’anomalia strutturale e, di conseguenza, sarà possibile studiare una terapia mirata alla correzione di quel parametro.

RX ARTICOLAZIONI TEMPORO-MANDIBOLARI

È l’esame che si utilizza a livello gnatologico per valutare la qualità delle strutture ossee che compongono le articolazioni temporo-mandibolari , in relazione alla funzione del soggetto.

Esso infatti permette la visione bidimensionale delle articolazioni temporo-mandibolari e permettono al clinico specializzato di identificare l’anomalia delle stesse e di studiare una terapia gnatologica mirata alla risoluzione della patologia.

Il nostro centro utilizza apparecchiature di ultima generazione con dosi radianti estremamente basse, grazie all’utilizzo di sistemi digitalalizzati.

RADIOGRAFIE ENDORALI:

La radiologia endoorale, presso il nostro centro, viene eseguita attraverso la migliore tecnica oggi esistente sul mercato, ovvero i sistemi ai Fosfori, che consentono con una bassa dose radiante di ottenere immagini ad altissima definizione.

Le radiografie endoorali, a seconda delle necessità cliniche si dividono in:
• RX periapicali
• RX bite-wing:

RX PERIAPICALI

Le radiografie endorali periapicali sono delle indagini radiologiche specifiche e che coinvolgono un singolo elemento dentario o piccoli gruppi.
Esse permettono la visione dell’intero elemento dentale, dal margine incisale all’apice della radice in alta definizione.
Pertanto questa tipologia di esame è molto utilizzata per la diagnosi endodontica e anche nel corso di un trattamento canalare, permette al clinico specializzato la verifica dell’avvenuta chiusura dei canali radicolari.
Inoltre può essere utilizzata per diagnosticare eventuali lesioni a livello dell’apice radicolare (es. Granuloma) oppure per individuare eventuali piccole lesioni cariose a carico dell’elemento preso in esame.

BITE – WING

Questo tipo di radiografia endorale permette di valutare le corone dentali e gli spazi interprossimali, senza includere nell’immagine la porzione radicolare.

Le radiografie eseguite con tecnica bite-wing (a mordere) permettono la visione di due o più elementi dentari di entrambe le arcate.
Pertanto viene considerato l’esame principe per la diagnosi di carie.

RMN (RISONAZA MAGNETICA)

La risonanza magnetica è un tipo di esame radiologico, che va ad indagare in maniera più approfondita e specifica eventuali anomalie, di diversa natura, che coinvolgono i tessuti molli adiacenti alla cavità orale, come menischi, legamenti, muscoli e ghiandole salivari maggiori.

Nella nostra pratica clinica, questo esame viene richiesto frequentemente nella valutazione funzionale o disfunzionale della bocca.

Chiedici qualsiasi informazione

Clicca sul pulsante e compila il piccolo form.
Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.
COMPILA IL FORM
error: Content is protected !!